Indietro

Schema dlg – Parità uomo-donna per beni e servizi

La Commissione politiche UE della Camera ha pronunciato un parere favorevole con osservazioni sullo schema di dlg recante attuazione della direttiva 2004/113/CE, che attua il principio della parità di trattamento tra uomini e donne per quanto riguarda l'accesso a beni e servizi e la loro fornitura. Lo schema apporta una serie di modifiche testuali al decreto legislativo n. 198/2006 (Codice delle pari opportunità), attraverso le quali, in un nuovo titolo «Parità di trattamento tra uomini e donne nell'accesso a beni e servizi e loro fornitura», sono previsti la nozione di discriminazione; il divieto di discriminazione; la disciplina specifica relativa alla parità di trattamento nei servizi assicurativi e finanziari; il procedimento giudiziario speciale per la tutela contro le discriminazioni; il riparto dell'onere della prova in tema di discriminazione; la legittimazione ad agire di associazioni ed enti «in nome e per conto o a sostegno» del discriminato; il ruolo di promozione del principio di parità e di trattamento spettante al Ministro per i diritti e le pari opportunità e l'individuazione a tale fine di un apposito ufficio tra quelli già esistenti presso il Dipartimento per i diritti e le pari opportunità; la relazione, con cadenza quinquennale alla Commissione, da parte del Dipartimento pari opportunità, sui profili relativi all'applicazione della nuova normativa anti-discriminazione. Le Pubbliche amministrazioni interessate provvedono all'attuazione della nuova normativa attraverso le risorse già disponibili a legislazione vigente.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.