Indietro

Semplificazioni per gestori strutture turistiche: l.r. n. 8/2013

Data: 03 dic 2013

L'esercizio dell'attività alberghiera, extralberghiera e all'aria aperta non è più subordinato al rilascio di autorizzazione da parte del Comune, bensì alla presentazione della segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) allo sportello unico per le attività produttive (SUAP), ove costituito, del comune competente. La SCIA abiliterà la struttura ricettiva a effettuare la somministrazione di alimenti e bevande alle persone alloggiate e alle persone ospitate in occasione di manifestazioni e convegni; la vendita di giornali, pellicole fotografiche e di registrazione audiovisiva, strumenti informatici, cartoline e francobolli; la gestione di attrezzature a carattere ricreativo. Consentirà, infine, di esercitare la somministrazione di alimenti e bevande anche nei confronti di persone non alloggiate, compreso l'esercizio delle attività legate al benessere della persona o all'organizzazione congressuale. Il testo, tra l’altro, sostituisce la comunicazione preventiva alla Provincia dei prezzi praticati con l'obbligo di esporre "in modo ben visibile al pubblico nelle stanze e all'ingresso della struttura, nonché sui siti web e le pagine web delle strutture stesse, i prezzi praticati nell'anno di riferimento al fine della loro verificabilità da parte degli utenti". Spetterà ai Comuni fornire ai gestori le tabelle riepilogative dei prezzi, verificare l'avvenuta esposizione e applicare le relative sanzioni. Legge Regionale 27 novembre 2013, n. 8, Disposizioni di semplificazione relative alle strutture ricettive. Modifiche alle leggi regionali 6 agosto 2007, n. 13, concernente l'organizzazione del sistema turistico laziale e 6 agosto 1999, n. 14 concernente l'organizzazione delle funzioni a livello regionale e locale per la realizzazione del decentramento amministrativo. BUR-2013-98-0.pdf

Numero : 8


Nessun commento. Vuoi essere il primo.