Indietro

Settore fiscale: la nuova disciplina sullo scambio automatico di informazioni

Sulla G.U. n. 303 del 31.12.2015 il decreto MEF sulla rilevazione, trasmissione e comunicazione all'Agenzia delle entrate delle informazioni relative ai conti finanziari e “due diligence”.
È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 303 del 31.12.2015 il decreto 28.12.2015 del Ministero dell'Economia e delle Finanze recante "Attuazione della legge 18 giugno 2015, n. 95 e della direttiva 2014/107/UE del Consiglio, del 9 dicembre 2014, recante modifica della direttiva 2011/16/UE per quanto riguarda lo scambio automatico obbligatorio di informazioni nel settore fiscale".

Il decreto, che si compone di cinque articoli e quattro allegati, disciplina le modalità di rilevazione, trasmissione e comunicazione all'Agenzia delle entrate delle informazioni relative ai conti finanziari, nonché le procedure relative agli obblighi di adeguata verifica (“due diligence”) ai fini fiscali. 

Come evidenziato nella relazione illustrativa al decreto, l'obiettivo della lotta alla frode e all'evasione fiscale internazionale ha da sempre rappresentato una priorità per l'Italia, che ha supportato costantemente le iniziative a livello internazionale volte a promuovere lo scambio automatico di informazioni tra Stati.  

In particolare, il decreto vale ad attuare la legge 18 giugno 2015, n. 95, e la direttiva 2014/107/UE del Consiglio, del 9 dicembre 2014, recante modifica della direttiva 2011/16/UE in materia di scambio automatico di informazioni nel settore fiscale, costituendo uno strumento che permette sia di onorare gli impegni in sede europea, sia quelli derivanti dagli impegni internazionali assunti dallo Stato italiano. 
Per maggiori informazioni:

Vai al testo del decreto 

Vai alla Relazione illustrativa 




Nessun commento. Vuoi essere il primo.