Indietro

Sicurezza lavoro: direttiva

Data: 06 ott 2009

La direttiva 2009/104/CE del 16 settembre 2009 è la seconda direttiva particolare (ai sensi della direttiva 89/391/CEE) che  fissa requisiti minimi di sicurezza e di salute per l’uso, da parte dei lavoratori durante il lavoro, di attrezzature di lavoro. Ai sensi presente direttiva, s’intende per: «attrezzatura di lavoro» qualsiasi macchina, apparecchio, utensile o impianto usati durante il lavoro; «uso di un’attrezzatura di lavoro» qualsiasi operazione concernente l’uso di un’attrezzatura di lavoro, quale la messa in servizio o fuori servizio, l’impiego, il trasporto, la riparazione, la trasformazione, la manutenzione, ivi compresa la pulizia; «zona pericolosa» qualsiasi zona all’interno o in prossimità di un’attrezzatura di lavoro in cui la presenza di un lavoratore esposto costituisca un rischio per la sicurezza e la salute di detta persona; «lavoratore esposto» qualsiasi lavoratore che si trovi interamente o in parte in una zona pericolosa;  «operatore» il lavoratore o i lavoratori incaricato/i dell’uso di un’attrezzatura di lavoro.
Il datore di lavoro prende le misure necessarie affinché le attrezzature di lavoro messe a disposizione dei lavoratori nell’impresa o nello stabilimento siano adeguate al lavoro da svolgere o opportunamente adattate a tale scopo, garantendo così la sicurezza e la salute dei lavoratori durante l’uso di dette attrezzature di lavoro.
(GUUE L 260 del 3.10.2009)




Nessun commento. Vuoi essere il primo.