Indietro

Smart Working

Data: 09 mag 2014

Cos'è lo "smart working"? Una definizione sufficientemente condivisa configura il "lavorare in modo smart" come "un approccio innovativo all’organizzazione del lavoro che integra e supera concetti come il telelavoro o il lavoro in mobilità, rimettendo in discussione tutti i vincoli tradizionali a partire dallo spazio fisico, agli orari e agli strumenti di lavoro, alla ricerca di nuovi equilibri fondati su una maggiore libertà e responsabilizzazione dei lavoratori" 1.
Come si vede la citata definizione recupera e rilancia il tema del telelavoro inteso come un modo di lavorare indipendente dalla localizzazione geografica dell'ufficio o dell'azienda, facilitato dall'uso di strumenti informatici e telematici e caratterizzato da una flessibilità sia nell’organizzazione del lavoro, sia nelle modalità di svolgimento dei compiti. Si parla non solo di lavoro svolto dal proprio domicilio, ma anche di “lavoro nomade” (o lavoro in mobilità), vale a dire di lavoro che è possibile svolgere stando in più luoghi, anche in treno o in albergo, in virtù del fatto che si può essere costantemente connessi in rete.

1 La definizione è tratta dall'articolo "La diffusione e i benefici dello smart working in italia"



Nessun commento. Vuoi essere il primo.