Indietro

SSL. Nei primi due mesi dell’anno sono morte 121 persone sul lavoro

Aumentano le denunce per infortuni sul lavoro, calano quelle con esito mortale rispetto allo stesso bimestre del 2018. A riferirlo l'Inail, nella sezione ‘Open data’ del sito, in cui sono disponibili i dati analitici delle denunce di infortunio e di malattia professionale presentate all'Istituto entro il mese di febbraio. Gli open data pubblicati sono provvisori e il loro confronto "richiede cautele", spiega l'Inail, "in particolare rispetto all'andamento degli infortuni con esito mortale, soggetto all'effetto distorsivo di 'punte occasionali’ e dei tempi di trattazione delle pratiche". Nel numero complessivo degli infortuni sono comprese anche le comunicazioni obbligatorie effettuate ai soli fini statistici e informativi da tutti i datori di lavoro e i loro intermediari, compresi i datori di lavoro privati di lavoratori assicurati presso altri enti o con polizze private, degli infortuni che comportano un'assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell'evento.

Approfondisci sul SUPERABILE




Nessun commento. Vuoi essere il primo.