Indietro

Tagliati interessi su cartelle di pagamento, dal 15 maggio tasso giù al 3,01%

Interessi di mora più leggeri per chi versa in ritardo gli importi richiesti con le cartelle di pagamento. Dal 15 maggio, infatti, il tasso di interesse scende dal 3,50% al 3,01% su base annua.

Chi riceve una cartella di pagamento e, decorsi 60 giorni dalla notifica non effettua il versamento, è tenuto a pagare gli interessi di mora, calcolati in base all’effettivo ritardo, come prevede l’articolo 30 del decreto del Presidente della Repubblica n. 602/1973.

Comunicato stampa in versione pdf




Nessun commento. Vuoi essere il primo.