Indietro

Tutori volontari, la Garante: “attuano il principio di solidarietà sociale”

“Costruire una relazione con i ragazzi che arrivano soli nel nostro paese. Capirne la storia e prendere sulle proprie spalle il peso del loro vissuto. Questo chiediamo ai quasi 4000 cittadini orgogliosi che con grande generosità hanno risposto al nostro appello”. Lo ha detto l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza,  al convegno “Minori, stranieri e non accompagnati: le ragioni della tutela”. La Garante, tuttavia, ha  anche sottolineato la necessità di prevedere misure concrete di sostegno al tutore costruendo intorno a questa figura una rete stabile con tutti gli attori dell’accoglienza: Asl, Uffici scolastici, Questure, Prefetture, Servizi sociali, Tribunali

Per maggiori informazioni il sito




Nessun commento. Vuoi essere il primo.