Whistleblowing. Ritorsioni verso un segnalante di illeciti: 5mila euro di sanzione Anac al responsabile

All’esito di una lunga istruttoria, l’Autorità nazionale anticorruzione ha irrogato una sanzione da 5mila euro al responsabile di provvedimenti ritorsivi attuati nei confronti di un whistleblower. È la prima multa comminata dall’Anac da quanto è stata approvata la legge 179/2017, che tutela da misure discriminatorie chi segnala illeciti sul luogo di lavoro.

Leggi la notizia sul sito dell’Anac




Nessun commento. Vuoi essere il primo.