Comune Firenze: Taxi elettrici, mozione utenti con disabilità

Esprime “soddisfazione” la consigliera Miriam Amato per l’approvazione all’unanimità, da parte della quarta commissione, della mozione da lei presentata per garantire un servizio taxi anche a quelle persone con difficoltà motorie: un atto, sottoscritto da tutti i presenti, con cui il Comune di Firenze “intende garantire un servizio taxi anche per gli utenti con disabilità motoria nell'ambito del nuovo bando per i taxi elettrici”. Un servizio potenziato e migliore anche per questi utenti: è uno degli obiettivi del bando per i taxi elettrici, dopo l’approvazione della mozione che adesso dovrà essere ratificata dal consiglio comunale. “Il principio di eguaglianza – sottolinea Amato - fa riferimento, oltre ai semplici doveri assistenziali a titolo di solidarietà, all’obbligo di porre in essere tutte quelle misure che, in concreto ed il più possibile, consentano al disabile di colmare lo svantaggio rispetto agli altri, partendo dal presupposto della pari dignità di tutte le persone umane. Nello specifico di garantire a tutti l’effettivo esercizio del diritto alla mobilità, anche e soprattutto con i mezzi pubblici ed i taxi. Una battaglia trasversale– conclude Amato - che va avanti ormai da molti mesi e che e ha coinvolto tutte le forze politiche".



Nessun commento. Vuoi essere il primo.