Stabilizzazione del personale precario, mobilità e principio di accesso dal...


Data: 20 giu 2019 (Deliberazione Sezione regionale di controllo per la Sicilia n....

Tetti di spesa al fondo risorse decentrate e posizioni organizzative nei co...


Data: 11 giu 2019  (Deliberazione Sezione regionale di controllo per la Lombardia n....

Mobilità in entrata e vincoli assunzionali


Data: 05 giu 2019 (Deliberazione Sezione regionale di controllo per la Toscana n....

NOTIZIE
Piano Nazionale Anticorruzione 2019
L’ANAC approva in via definitiva il Piano Nazionale Anticorruzione con Delibera numero 1064 del 13 novembre 2019. ALLEGATO 2 alla Delibera. La rotazione “ordinaria” del personale. Inquadramento normativo L’art. 1, co. 5, lett. b) della l. 190/2012, prevede che le pubbliche amministrazioni devono definire e trasmettere ad ANAC «procedure appropriate per selezionare e formare, in collaborazione con la Scuola superiore della pubblica amministrazione, i dipendenti chiamati ad operare in settori particolarmente esposti alla corruzione, prevedendo, negli stessi settori, la rotazione di dirigenti e funzionari». Inoltre, secondo quanto disposto dall’art. 1, co. 10, lett. b) della l. 190/2012, il RPCT deve verificare, d’intesa con il dirigente competente, «l'effettiva rotazione degli incarichi negli uffici preposti allo svolgimento delle attività nel cui ambito è più elevato il rischio che siano commessi reati di corruzione». L’art. 1, co. 4, lett. e) della l. 190/2012, dispone che spetta ad ANAC definire i criteri che le ammin...
Principio di alternatività tra ricorso giurisdizionale e ricorso straordinario al Capo dello Stato
La ratio del principio di alternatività tra ricorso giurisdizionale e ricorso straordinario al Capo dello Stato deve essere individuata nell’esigenza di impedire un possibile contrasto di giudizi in ordine al medesimo oggetto e, dunque, di evitare l’inutile proliferazione dei ricorsi ed il pericolo di pronunce contrastanti tra organi appartenenti allo stesso ramo di giustizia Leggi tutto sul sito Giustizia Amministrativa Parere: Cons St., sez. I, 13 novembre 2019, n. 2861 – Pres. Torsello, Est. Neri
il budget assunzionale 2019 e la quantificazione dei resti del triennio 2016-2018
(Deliberazione Sezione regionale di controllo per il Molise n. 31/2019/PAR) Il Sindaco del Comune di Ferrazzano invia alla Sezione regionale di controllo per il Molise una richiesta di parere in materia di assunzioni di personale premettendo che per effetto della cessazione nell’anno 2015 di n. 2 unità lavorative, si è costituito un budget di spesa del personale nell’anno 2016 non ancora utilizzato e che l’Ente vorrebbe ora impiegare nel rispetto delle percen­tuali consentite dalla normativa vigente. In particolare, il primo cittadino domanda “in che percentuale detti resti possono essere utilizzati” ai fini dell’espletamento del procedimento di assunzione di un agente di P.M. categoria C1 con rapporto di lavoro a tempo pieno e indeterminato tenendo conto che l’ente: ha previsioni di spesa contenuta entro il valore medio del triennio 2011/2013 per l’esercizio 2018 nonché per l’esercizio 2019; evidenzia una spesa inferiore al 24% della media delle entrate correnti di cui ai conti consuntivi dell’ultimo triennio; mostra u...