Gestione delle migrazioni: formazione delle PA locali - corso di perfezionamento universitario

[#if Image8v9l??]
    [#if Image8v9l?is_hash]
        [#if Image8v9l.alt??]
            ${Image8v9l.alt}
        [/#if]
    [/#if]
[/#if]

OBIETTIVI

Offrire conoscenze ed abilità complesse, di natura interdisciplinare, finalizzate al potenziamento delle capacità di governance delle migrazioni da parte delle amministrazioni pubbliche locali. Affrontare in un’ottica multidisciplinare, i molteplici aspetti istituzionali, storici, giuridici, sociologici ed economici di governance del fenomeno, privilegiando l’analisi di casi concreti e di buone prassi.

OBIETTIVI AGENDA ONU 2030

Icona obiettivo tre agenda ONU 2030 Icona obiettivo quattro agenda ONU 2030 Icona obiettivo cinque agenda ONU 2030 Icona obiettivo otto agenda ONU 2030 Icona obiettivo dieci agenda ONU 2030 Icona obiettivo undici agenda ONU 2030 Icona obiettivo sedici agenda ONU 2030

DESTINATARI

Funzionari e dirigenti di enti pubblici locali e/o operatori di enti gestori dei servizi pubblici locali in Lombardia, Sicilia, Umbria e nell’Area Metropolitana di Roma. Per Roma Capitale è prevista la partecipazione di 200 dipendenti e 20 amministratori/dirigenti.

TEMATICHE PRINCIPALI

Il programma definitivo dei moduli 2°, 3° e 4° sarà definito a seguito di una indagine online di rilevazione dei bisogni, a cui i partecipanti saranno chiamati a rispondere al momento della iscrizione.

  • Modulo 1 - Governance delle migrazioni - Nozioni generali: le migrazioni internazionali, la normativa europea e italiana sulla immigrazione e l’asilo, l’impatto della immigrazione sul territorio. 
  • Modulo 2 - Migrazioni non programmate: i richiedenti e titolari della protezione internazionale, temporanea ed umanitaria; i minori stranieri non accompagnati; le vittime di tratta e di sfruttamento lavorativo; gli appartenenti alle minoranze etniche; aspetti sociologici, giuridici, di comunicazione, della relazione interculturale e della gestione dei conflitti; le linee di finanziamento disponibili per la progettazione sul proprio territorio. 
  • Modulo 3 - Migrazioni programmate: mobilità internazionale del lavoro; migrazioni programmate e politiche di ingresso; la normativa e gli strumenti di soft law in materia di integrazione, antidiscriminazione e di diversity management; linee di finanziamento disponibili per la progettazione sul proprio territorio. 
  • Modulo 4 - Migrazione e sviluppo: le politiche di cooperazione nei paesi di origine dei migranti e la gestione dei flussi migratori; linee di finanziamento disponibili per la progettazione sul proprio territorio.

METODOLOGIA FORMATIVA

Formazione online in modalità asincrona con alcuni webinar in modalità sincrona.

ATTESTATO DI FREQUENZA

Si. La frequenza di un singolo modulo dà diritto all’attestato di partecipazione. La frequenza di tutti e 4 i moduli, previo superamento prova finale, dà diritto al riconoscimento di 30 CFU pari a un corso di perfezionamento universitario.

Sustainable Development GoalsL’uso del logo SDG (Sustainable Development Goals), comprese la ruota di colori e le icone, da parte di un ente non comporta l’approvazione delle Nazioni Unite di tale ente, dei suoi prodotti o servizi, dei suoi programmi. Di seguito i link al sito dell’ONU “Sustainable Development Goals” (https://www.un.org/sustainabledevelopment/)  e al sito, in italiano, dell’Agenda ONU 2030 (https://unric.org/it/agenda-2030/ )