news Marco Aurelio
Ambiente

Ambiente: soluzioni hi-tech, radar e sensori innovativi contro il rischio voragini in città

Data:

16 settembre 2021

Autore:

Example Text

Tempo di lettura:

Tempo di lettura

Prevenire il pericolo di voragini, frane e smottamenti che mettono a rischio la sicurezza dei cittadini e del territorio, grazie ad un insieme di tecnologie avanzate - radar, sensori innovativi, prospezioni geofisiche - in grado di analizzare il sottosuolo di infrastrutture stradali e parchi pubblici e di scoprire eventuali cavità fino a 3-4 metri al di sotto del piano stradale. È l’obiettivo del progetto MUSE (Multi-sensor Services), condotto da ENEA, in collaborazione con altri enti pubblici e privati.

Su richiesta della Protezione Civile di Roma Capitale, le attività del progetto si stanno focalizzando sull’analisi del sottosuolo urbano per prevenire la formazione di nuovi sinkhole antropogenici causati dall’emersione di antiche cavità presenti nel sottosuolo (cave di pozzolana, tufi, sabbia, catacombe e ipogei, ecc.) o a seguito di guasti e rotture dei sottoservizi (rete fognaria e idrica).

Fonte: enea.it

Visualizzazioni: 549