news Marco Aurelio
Appalti pubblici

Patti di integrità e tassatività delle clausole di esclusione dalle gare. Parere Anac sulle novità introdotte dal ‘decreto semplificazioni’

Data:

14 gennaio 2021

Autore:

Example Text

Tempo di lettura:

Tempo di lettura

L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha risposto ad una richiesta di parere del Ministero della Difesa in merito alle novità introdotte dal decreto-legge 16/7/2020 n. 76, il cosiddetto ‘decreto semplificazione’ convertito con legge 11/9/2020 n. 120, in materia di patti di integrità.

L’esclusione dalla gara per violazione degli obblighi assunti con la sottoscrizione del patto di integrità è compatibile con il principio di tassatività delle clausole di esclusione previsto dall’articolo 83, comma 6, del codice dei contratti pubblici, essendo prevista da diposizioni di legge vigenti. Le previsioni del patto di integrità non devono eccedere la finalità di scongiurare illecite interferenze nelle procedure di gara, in coerenza con il principio comunitario di proporzionalità. L’esclusione è in ogni caso disposta previa valutazione della sussistenza dei presupposti di fatto e di diritto dalla sanzione espulsiva e in ottemperanza ai principi che regolano il procedimento amministrativo.

Continua la lettura sul sito dell’ANAC

Visualizzazioni: 409