news Marco Aurelio
Appalti pubblici

Per affidamenti diretti sottosoglia di piccoli appalti non serve né confronto né giustificazione

Data:

20 gennaio 2021

Autore:

Example Text

Tempo di lettura:

Tempo di lettura

Il Ministero delle Infrastrutture ha fornito due pareri sui quesiti 753 e 764, in materia di semplificazioni (dl 76/2020 convertito in legge n. 120/2020) su istanze di chiarimento, pervenute da alcune stazioni appaltanti, attinenti le deroghe al codice dei contratti pubblici per gli affidamenti di lavori, servizi e forniture sotto i 150 mila euro, e per servizi di ingegneria ed architettura sotto i 75.000 euro. Il Dicastero ha pertanto chiarito che il cosiddetto “affidamento diretto” non presuppone una particolare motivazione, né lo svolgimento di indagini di mercato, né l’obbligo di richiedere preventivi, poiché la finalità è quella di pervenire rapidamente agli affidamenti di modico valore, con procedure snelle.
Leggi tutto sul sito dell’ANCI

Visualizzazioni: 532